HomeAttualitàFotografo a che punto è la notte?

Fotografo a che punto è la notte?

Prosegue la diciassettesima edizione di Fotografia Europea con un ricco – e forse meno soleggiato- week end, che vede sicuramente protagonista il Circuito Off nella notte di sabato, ma che, grazie a un programma di eventi e visite guidate sempre molto coinvolgente, dà anche la possibilità ai visitatori di approfondire aspetti e interessi differenti.

Le mostre del festival Fotografia Europea sono aperte dal venerdì alla domenica dalle 10 alle 20.

In programma sabato 7 maggio a partire dalle 18 c’è la Notte Off con eventi, musica e molte mostre del Circuito Off aperte fino alle 23, per riempire la città di nuova energia. Alle 18,30 ci sarà ai Chiostri di San Pietro la premiazione del Circuito OFF 2022 – Premio Max Spreafico. A seguire tortellata aperta a tutti (su prenotazione) presso Pause Atelier dei Sapori e poi tanta musica con il concerto di Elasi, sempre ai Chiostri alle 21 e infine l’aftershow @ViaDueGobbitre con il DJ set a cura di Dunes che continuerà a farci immaginare nuovi scenari grazie alla musica. In caso di pioggia, la premiazione e il concerto si svolgeranno all’interno dei portici dei Chiostri di San Pietro.

Domenica, invece, alle 11 al Laboratorio Aperto dei Chiostri di San Pietro si terrà un incontro tra Sabrina Ragucci, artista visiva e scrittrice, in dialogo con il giornalista Michele Smargiassi, dal titolo “Alfabeti”, che sarà un’occasione imperdibile per approfondire il tema della fotografia tra letteratura e arti visive.

Questo appuntamento, si inserisce all’interno del nuovo progetto Welcome stories – Questo albergo è una casa, promosso dalla Fondazione Palazzo Magnani in collaborazione con l’Assessorato Cultura, Marketing territoriale, Turismo e Pari opportunità del Comune di Reggio Emilia. Nato da un’idea di Piergiorgio Paterlini che ne è il direttore artistico, il progetto Welcome stories ha le caratteristiche di un Festival letterario e prevede di accogliere tre scrittori o scrittrici ogni anno, per un intero weekend, a Reggio Emilia; weekend durante il quale gli ospiti incontreranno il pubblico in diverse occasioni e saranno chiamati a vivere tre giornate in città, pernottando in un albergo che diventerà la casa temporanea nella quale nascerà un racconto lungo che verrà poi pubblicato.

Sempre domenica 8 maggio, alle ore 16 è in programma una visita guidata alle mostre dei Chiostri di San Pietro per approfondire l’interpretazione che gli artisti invitati quest’anno dalla direzione artistica del Festival, hanno dato al concept dell’edizione 2022, ispirandosi ad una frase del grande scrittore francese Albert Camus: Imparavo finalmente, nel cuore dell’inverno, che c’era in me un’invincibile estate.

(La partecipazione alla visita guidata è su prenotazione su info@palazzomagnani.it e il costo è di 3€ per la visita guidata + biglietto d’ingresso).

Nessun commento

lascia un commento