HomeAttualitàFase 2, ripartono i mercati

Fase 2, ripartono i mercati

Dopo il mercato del contadino e del biologico del sabato mattina e i mercati alimentari, riaperti nelle scorse settimane in piazza Fontanesi, ripartono dal 26 maggio – con i necessari dispositivi di salvaguardia, distanziamento, protezione personale e sicurezza sanitaria attivati per il contenimento del Covid-19, ad ora, fino al 31 ottobre prossimo – i mercati merceologici tradizionali infrasettimanali e giornalieri in centro storico e i ‘posteggi’ nei quartieri.

“Il ritorno dei mercati – afferma l’assessora a Commercio, Attività produttive e Valorizzazione del centro storico Francesca Sidoli – è un ulteriore importante passaggio del percorso delle riaperture economiche e commerciali della città, che risponde ai bisogni della cittadinanza. L’Amministrazione ha recepito tali necessità e attraverso un lavoro intenso di confronto con le Associazioni di categoria e i singoli operatori, è riuscita ad addivenire ad una riorganizzazione complessiva del mercato cittadino in modalità inedita e differente, con maggiori distanziamenti fra i banchi e l’impiego di una piazza in più, quella della Vittoria. E’ importante precisare che siamo ancora nel pieno della Fase2 della Pandemia, il che significa che tutte le precauzioni in essere sino ad ora devono continuare ad essere attuate: cautela e rispetto delle disposizioni sono necessarie e fondamentali.

“Questa rivisitazione del mercato – conclude l’assessora Sidoli – è straordinaria e sperimentale e comporterà un periodo di osservazione del funzionamento e del rispetto delle normative ‘anti Covid’ sia da parte degli operatori, sia degli avventori. Qualora le circostanze lo rendessero necessario, valuteremo una ulteriore trasformazione o l’eventuale sospensione delle attività. Si auspica, pertanto, una reale ed effettiva collaborazione da parte di tutti”.

A seguito di una ordinanza sindacale, possono perciò riaprire:

– il mercato settimanale del martedì e del venerdì nelle piazze Fontanesi, San Prospero, Prampolini, Martiri del 7 Luglio e della Vittoria) oltre che in via San Carlo;

– il mercato giornaliero del lunedì, mercoledì, giovedì e sabato in piazza San Prospero previa presentazione da parte degli operatori della planimetria e relazione attestante il rispetto delle misure di salvaguardia;

– i posteggi isolati nei quartieri e frazioni cittadini, previa presentazione da parte degli operatori della planimetria e relazione attestante il rispetto delle stesse misure di salvaguardia.

E’ consentito, con le cautele necessarie, il commercio su aree pubbliche in forma itinerante.

Le misure di prevenzione e contenimento da osservare obbligatoriamente in tutti i mercati e i posteggi sono le seguenti: mantenimento, in tutte le attività e le loro fasi, del distanziamento interpersonale; accessi regolamentati e scaglionati in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita; ampia disponibilità e accessibilità a sistemi per la disinfezione delle mani. Questi sistemi devono essere disponibili accanto ai sistemi di pagamento.

Si deve fare uso dei guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto, particolarmente per l’acquisto di alimenti e bevande; di mascherine sia da parte degli operatori che da parte dei clienti, in particolare ove non sia possibile assicurare il distanziamento interpersonale di almeno un metro.

Sono previste informazioni sul posto per ricordare il distanziamento dei clienti in attesa di accesso agli acquisti ai banchi, con il posizionamento all’accesso dei mercati di cartelli, almeno in lingua italiana e inglese, per informare la clientela sui corretti comportamenti.

L’ordinanza dispone inoltre: la pulizia e l’igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di mercato di vendita; l’obbligatorietà dell’uso delle mascherine, mentre l’uso dei guanti può essere sostituito da una igienizzazione sistematica delle mani. Perciò vanno messi a disposizione della clientela prodotti igienizzanti per le mani in ogni banco, mentre vale generalmente la regola del rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro. Tale distanziamento interpersonale vige in eguale misura per gli operatori, anche nelle operazioni di carico e scarico.

In caso di vendita di abbigliamento, devono essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia la merce che viene toccata per essere selezionata e scelta.

E’ consentito il posizionamento e la vendita anche ai non titolari delle concessioni di posteggio (cosiddetti “spuntisti”), fermo restando che l’assegnazione ai non titolari di posteggio nel settore alimentare potrà avvenire solamente nell’area dedicata al settore alimentare in piazza Fontanesi.

E’ sospesa la vendita dei beni usati in tutte le aree del mercato e in tutte le giornate.

Non è consentito, sul plateatico di piazza Fontanesi il posizionamento o passaggio di automezzi.

Nella giornata festiva di martedì 2 Giugno è consentito lo svolgimento del mercato.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.