HomeAttualitàEra qui la festa? Stop alle feste private ed agli sport di contatto amatoriali. Mascherina obbligatoria a meno che non si corra

Era qui la festa? Stop alle feste private ed agli sport di contatto amatoriali. Mascherina obbligatoria a meno che non si corra

Misure più restrittive e forse lockdown localizzati se la curva del contagio dovesse continuare a crescere. I contenuti del nuovo dpcm contengono da una parte ulteriori limitazioni, nell’orario di apertura serale di bar, pub e ristoranti, nell’utilizzo della mascherina anche da soli all’aperto a meno che non si faccia palesemente attività fisica, lo stop alle feste private ed altro ma anche maglie allargate per quanto riguarda la casistica dei positivi.

Basterà un solo tampone negativo in uscita per certificare l’avvenuta guarigione e la quarantena sarà limitata a dieci giorni invece dei precedenti 14. Possibili restrizioni mirate che non esclude, passando a livello locale, nemmeno il presidente della Regione Stefano Bonaccini, a margine dell’assemblea di Legacoop, proprio per evitare di trovarsi in situazioni peggiori e per escludere un black out generalizzato, così come già avvenuto, che rappresenterebbe un colpo fatale per l’economia e la società.

“Speravamo di non vedere una seconda ondata, ma era prevedibile e prevista. Adesso si tratta di capire con che entità e che dimensione crescerà o si conterrà”, spiega Bonaccini. “Stiamo cercando di fare di tutto per aumentare i tracciamenti. Non possiamo permetterci un nuovo lockdown generalizzato, significherebbe passare da una pandemia sanitaria a una pandemia economica e sociale, i cui segnali già si intravedono”

Nessun commento

lascia un commento