HomeAttualitàDavide Morosinotto: un timido ed ultraprolifico scrittore per ragazzi

Davide Morosinotto: un timido ed ultraprolifico scrittore per ragazzi

Andrea Canova intervista Davide Morosinotto

Interviste che intendono far conoscere qualcuno a qualcun altro, come se due sconosciuti si incontrassero per la prima volta.
L’intervistato ha la più assoluta libertà di dire o non dire ciò che vuole di se stesso.
In queste interviste non si cerca il clamore, il gossip, lo shock.
Si tratta di interviste scritte dall’intervistato, dunque non orali, per ovviare al brutto costume italiano di “modificare” il detto dell’intervistato, a volte con scopi non ben chiari, o fin troppo.
Rispetto alle specificità professionali dell’intervistato, le novità professionali non saranno dimenticate.

Davide Morosinotto è uno dei più importanti, prolifici e bravi scrittori per ragazzi. Le sue capacità narrative hanno un che di sorprendente. Tradotto a livello internazionale, gli abbiamo fatto alcune domande per conoscerlo meglio.

– Chi è Davide Morosinotto?
Ho quarantadue anni, sono un veneto trapiantato a Bologna, faccio esattamente il lavoro che sognavo di fare da bambino: raccontare storie. Adoro viaggiare, leggere, giocare ai videogame. Ho pochi amici, molto buoni, e un grande amore da quasi vent’anni. Sono incredibilmente introverso, e per questo motivo, ad esempio, faccio fatica a rispondere alle interviste.

– Che tipo di formazione hai? Studi, letture, mentori.
I miei genitori non lavoravano nel campo dei libri o della cultura, erano fisioterapisti, ma entrambi fortissimi lettori. Sono cresciuto coi libri che c’erano in casa: classici per ragazzi come Verne, London, Dumas. Poi la biblioteca di Urania di mio padre: Asimov, Sheckley, Vance, Le Guin. Alle medie, King. Quindi Gibson, Dick… insomma, tanta fantascienza.
Ho fatto il liceo, a dire il vero abbastanza controvoglia, poi comunicazione a Bologna sperando di imparare da Umberto Eco (che però, se n’è andato proprio quando sono arrivato io… Ho seguito lo stesso le sue lezioni, e ne è valsa la pena).
Per molto tempo la mia aspirazione di fare lo scrittore ha dato risultati pessimi. Poi un giorno ho vinto un concorso e incontrato Pierdomenico Baccalario, che mi ha “preso a bottega” insegnandomi il mestiere. Se devo dirti il nome di un mentore, è lui.

– Qual è la poetica di Davide Morosinotto?
Non so se ne ho una, in altre parole, non so se ho un immaginario coerente e riconoscibile. Una parte di me spera di no… non sarebbe noioso? In generale cerco delle buone storie, a volte mi pare di averne trovata una e la racconto. Spero sempre che sia del tutto diversa dalle precedenti, e in ogni caso è diverso il modo in cui cerco di raccontarla, cambiando stile e mezzi espressivi.
Poi ho notato che spesso nei miei libri si parla anche di viaggi, o di cielo e acqua. Ma sono elementi così grandi, universali, che entrano in qualunque storia dall’inizio dei tempi.

– Hai una capacità straordinaria di creare storie, secondo te come mai?
Grazie, poi ho dei dubbi che sia vero, ma detto ciò… quando scrivo, sono con i miei personaggi. Sento quello che sentono, penso ciò che pensano. E voglio vedere come va a finire. Sembra una cosa piccola, forse stupida, invece è molto importante nel mio lavoro, è l’impulso che mi fa sedere alla scrivania un giorno dopo l’altro. Vedere come va a finire.

– Qual è il tuo più grande sogno?
Ne ho tanti… In un certo senso, il presente è come il tronco di un albero, e il futuro sono i rami. Ne vedo almeno un milione di potenzialmente intriganti… In alcuni io e la mia compagna lasciamo tutto e andiamo a vivere in barca, in altri giro un film action a Hollywood, oppure a Bollywood (adoro i film indiani), in altri ancora vado sulla ISS per un periodo di prova. Perché non mandano gli scrittori nello spazio? Secondo me, dovrebbero.

– Qual è la tua più grande paura?
Guardarmi dentro.
(E se leggendo vi è venuto un piccolo brivido, è perché guardarsi dentro davvero, senza filtri o false scuse, è una cosa che effettivamente terrorizza. Infatti non lo fa quasi nessuno. Quasi mai).

– Che cosa vorresti lasciare dopo la tua morte?
Dei bei ricordi.

FINE

Biografia

Davide Morosinotto è cresciuto ai piedi dei Colli Euganei, e vive ai piedi di quelli bolognesi. Giornalista e traduttore, è socio di Book on a tree, una cooperativa di autori, e amici, sparsi un po’ in tutto il mondo. Come scrittore di libri per ragazzi, ha pubblicato più di cinquanta romanzi che sono stati tradotti in ventiquattro lingue e hanno ottenuto numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero. Ha pubblicato con le più importanti case editrici italiane, tra cui Mondadori, Rizzoli, Einaudi Ragazzi, EL, Editoriale Scienza, De Agostini, Piemme. Nel 2017 il suo romanzo Il rinomato catalogo Walker & Dawn (Mondadori) ha vinto il Super Premio Andersen come libro dell’anno. Con La più grande (Rizzoli) ha vinto il Premio Strega Ragazze e Ragazzi edizione 2021, nella categoria 11+.

Bibliografia

Romanzi singoli
La corsa della bilancia, Mondadori, Milano, 2009.
La notte dei biplani, Fanucci, Roma, 2011.
Maydala Express (con Pierdomenico Baccalario), Piemme, Milano, 2011.
Il libero regno dei ragazzi, Einaudi ragazzi, HYPERLINK “https://it.wikipedia.org/wiki/San_Dorligo_della_Valle”San Dorligo della Valle, 2011.
La scuola viaggiante, Einaudi Ragazzi, San Dorligo della Valle, 2013.
Il rinomato catalogo Walker & Dawn, Mondadori, Milano, 2016
La sfolgorante luce di due stelle rosse: il caso dei quaderni di Viktor e Nadya, Milano, Mondadori, 2017.
Il fiore perduto dello sciamano di K, Milano, Mondadori, 2019,
Voi, 2019.
La più grande, Milano, Rizzoli, 2020.
L’ ultimo cacciatore, 2021.
Temporali intreccio, 2022.
Temporali fabula, 2022.
Zagor, Milano, Sergio Bonelli Editore, 2018.
THE GAME, (con HYPERLINK “https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Lucia_Vaccarino&action=edit&redlink=1″Lucia Vaccarino), Milano, Mondadori, 2018.

Racconti
Gli spettri di Biscuti Fabrica,

Code Lyoko
Serie di romanzi per ragazzi, pubblicata da Piemme ne Il Battello a Vapore, firmata con lo pseudonimo Jeremy Belpois
Il castello sotterraneo, 2009.
La città senza nome, 2009.
Il ritorno della fenice, 2010.
L’esercito del nulla, 2010.

Skyland
Serie di romanzi per ragazzi, pubblicata da Piemme, firmata con lo pseudonimo David Carlyle
Isole nel vento, 2009.
La nave delle tempeste, 2010.
La guerra dell’acqua, 2011.

Le tre principesse
Serie di romanzi per ragazzi pubblicata Fanucci
La quercia addormentata, 2012.
Il cuore della regina, 2013.

Dentiere Spaziali
Serie di romanzi per ragazzi in collaborazione con Pierdomenico Baccalario e Sarah Rossi, sotto lo pseudonimo comune di Jonathan Spock, pubblicata da Piemme ne Il Battello a Vapore
Un’astronave in cantina, 2012.
Cosmononni in orbita, 2012.
Sbarco alieno a Calamity Town!, 2012.
Agente zero zero alien, 2013.
L’invasione delle ultrazanzare, 2013.

Le repubbliche aeronautiche
Serie di romanzi per ragazzi pubblicata da Piemme ne Il Battello a Vapore
In fuga da Venezia, 2012.
La guardia della Mezzaluna, 2013.
La bussola degli incanti, 2013.
Guerra nel Mar di Nuvola, 2014.

Misteri coi baffi
Serie di romanzi per ragazzi, in collaborazione con Alessandro Gatti, pubblicata da Piemme ne Il Battello a Vapore
Misteri coi baffi Vol. 1. Chi ha rapito il re dei fornelli? – (2013) (Trad. spagnola di Xavier Solsona: Qui ha raptat el rei de la cuina?, Barcellona, La Galera, 2014)
Misteri coi baffi Vol. 2. Un ladro… gentilmicio – (2013) (Trad. spagnola di Xavier Solsona: Un lladre molt felí, Barcellona, La Galera, 2014)
Misteri coi baffi Vol. 3. Chi ha rubato il gatto d’oro? (2013)
Misteri coi baffi Vol. 4. Chi ha incastrato Jean Moustache? (2014)
Misteri coi baffi Vol. 5. Lo strano caso delle salsicce scomparse (2014)
Misteri coi baffi Vol. 6. Grande colpo alla banca di Parigi (2014)

I Classicini
Romanzi classici rivisitati da autori moderni, pubblicati da Edizioni EL
Moby Dick, San Dorligo della Valle, Edizioni EL, 2013
Ventimila leghe sotto i mari, San Dorligo della Valle, Edizioni EL, 2014
Il Corsaro Nero, San Dorligo della Valle, Edizioni EL, 2014.
Canto di Natale, San Dorligo della Valle, Edizioni EL

The Academy
Serie di romanzi per ragazzi in collaborazione con Pierdomenico Baccalario, sotto lo pseudonimo comune di Amelia Drake, pubblicata da Rizzoli
The Academy. Libro primo, 2015.
The Academy. Libro secondo, 2015.
The Academy. Libro Terzo, 2016.

Nemo
Serie di romanzi per ragazzi, pubblicata da Rizzoli
Nemo. Il ragazzo senza nome, 2015.
Nemo. Il gigante di pietra, 2016.
Nemo. L’isola in fondo al mare, 2016.

Non-Fiction
Cyberbulli al tappeto. Piccolo manuale per l’uso dei social (con Teo Benedetti), Trieste, 2016.

Sitografia
HYPERLINK “https://www.facebook.com/morosinotto”https://it.wikipedia.org/wiki/Davide_Morosinotto
HYPERLINK “https://www.facebook.com/morosinotto”https://www.facebook.com/morosinotto
https://www.instagram.com/themoroz/
HYPERLINK “http://www.bookonatree.com/”www.bookonatree.com

Ultimi commenti

  • Questo ragazzo che sbaglia scuola alle superiori, prova con l’università ma non c’è Eco, pessimi risultati inizialmente… ma poi esplode scrivendo un sacco di “roba” (leggendo la sua biografia) e fa della sua vita un impasto tra la realtà, la sua immaginazione e i suoi personaggi mi sa di ispirazione per questi giovani ragazzi vittime di questo momento storico così sgangherato! Sarebbe bello Andrea portare queste interviste di personaggi nelle scuole, così, come segno di speranza….

    • Grazie Marica per le belle parole. hai ragione per quanto riguarda le scuole. diciamo che Morosinotto va in moltissime scuole e io lo portai alla festa del gioco a Carpi per lavorare, assieme a Andrea Vico (del quale sempre qui leggerete l’intervist), con alcune classi delle superiori. Morosinotto va nelle scuole, eccome se ci va, così come le scuole vanno ai festival di letteratura per ragazzi, dove lui è sempre presente. poi c’è Reggio Emilia…

lascia un commento