HomeAttualitàCura della città, un piano da 200 milioni: grandi investimenti fino al 2023. Oltre a 500 ml per un Parco-pensatoio pubblico/privato

Cura della città, un piano da 200 milioni: grandi investimenti fino al 2023. Oltre a 500 ml per un Parco-pensatoio pubblico/privato

LAVORI PUBBLICI A IOSA: PRESENTATI INVESTIMENTI E OPERE DEL COMUNE NEL TRIENNIO 2021-2023, CUI SI AGGIUNGONO I 500 MILIONI DI UN PARCO GRANDI PROGETTI PUBBLICI E PUBBLICO-PRIVATI PER REGGIO EMILIA

Trasformazione urbana e cura della città sono i due punti di riferimento che orientano il Programma triennale dei lavori pubblici – periodo 2021-2023 – del Comune di Reggio Emilia, collegato al Bilancio previsionale, licenziato dalla giunta e votato nelle prossime settimane dal Consiglio comunale.

Unico il comune denominatore: opere pubbliche che servono alla comunità; quindi alle persone, ai servizi, all’economia e al lavoro in chiave sostenibile, alla mobilità, alla transizione ecologica e alla resilienza, all’educazione e alla cultura, allo sport e alla qualità degli spazi pubblici.

Da una parte opere che trasformano la città esistente o creano nuovi ‘soggetti’ urbani, dall’altra opere di manutenzione straordinaria, di cura e riqualificazione dei beni pubblici, importanti per far vivere la città continuando a dotarla di luoghi di crescita e aiuto collettivi, i cosiddetti beni comuni.

Non, o non necessariamente, grandi opere in quanto tali, ma opere utili.

Con la programmazione del ‘Triennale’, l’Amministrazione comunale imprime un forte impulso agli investimenti, per un volume totale di 118.596.070 euro nel 2021, comprensivo delle opere in corso (accresciuto dell’71% per cento rispetto all’anno precedente) a cui si aggiungono 9,1 milioni di euro dei project financing dedicati alle scuole e al laboratorio ambientale).

Sono previsti inoltre investimenti di oltre 55 milioni di euro nel 2022 e di 22,4 milioni di euro nel 2023.

Non sono ascrivibili sul piano tecnico amministrativo e finanziario al Programma triennale, ma costituiscono una parte di notevole rilievo delle opere pubbliche o di rilevanza pubblica, diversi interventi di cui la città beneficia, finanziati e realizzati da altri enti o da altri soggetti pubblici-privati. E’ il caso del completamento della Tangenziale Nord, della realizzazione del nuovo ospedale Mire-Maternità e Infanzia Reggio Emilia, del Parco Innovazione e degli interventi di Rigenerazione urbana nel Quartiere Stazione centrale/Santa Croce, della Rcf Arena, del Seminario trasformato in Polo universitario, del Progetto Ducato Estense, del Progetto Tranvia. Si tratta di marco interventi, di grande valenza sociale e portata economica, che trasformano e riqualificano la città, mobilitando risorse per centinaia di milioni di euro nel presente e nei prossimi anni, generando a loro volta lavoro e ulteriori investimenti attesi.

HANNO DETTO – Programma triennale del Lavori pubblici 2021-2023 e quadro dei Grandi progetti per la città sono stati presentati oggi alla stampa.

Nonostante la gestione quotidiana dell’emergenza pandemica, non abbiamo mai smesso di pensare a una città che riparte e guarda al futuro. Abbiamo oggi, infatti, una possibilità storica di uscire al meglio dalla pandemia per poter ripartire con slancio, grazie a un ingente Parco progetti complessivo, che mette in campo investimenti pubblici e pubblico-privati per oltre 500 milioni di euro, cifra che potrebbe salire a circa 800 milioni qualora il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ammettesse a finanziamento il Progetto Tranvia”, ha detto il sindaco Luca Vecchi.

Parliamo di concretezza, non di suggestioni – ha aggiunto il sindaco – e cioè opere che si avviano a conclusione, di fatto già realizzate, di opere in corso e di opere progettate e programmate basate già su fonti di finanziamento certe o comunque individuate, che rispondono alle esigenze delle persone, ma che sono anche legate allo sviluppo economico della città, per cui investiamo attraverso il Triennale circa 200 milioni di euro, con un forte incremento, rispetto agli anni precedenti, della quota degli investimenti. Questo è possibile grazie all’equilibrio finanziario e alla solidità del Bilancio comunale e al fatto che siamo una città tra le meno indebitate d’Italia”.

Con questo programma di opere diamo un impulso eccezionale per ripartire e favorire la ripresa del nostro tessuto economico – ha aggiunto l’assessore ai Lavori pubblici, Nicola Tria – Il Programma triennale e il Piano degli investimenti sono fatti di grandi interventi di trasformazione, ma anche, e con una forte e rinnovata attenzione, di cura del quotidiano, dei Beni comuni, dei quartieri: un’azione di cui la città ha bisogno e che è fondamentale per la manutenzione dell’esistente e la qualità di vita delle persone: penso alla cura di parchi, al piano asfalti assai rilevante, alle ciclabili, al Piano straordinario di manutenzione per le scuole, che si affiancano a opere singole più importanti e rilevanti anche sul piano simbolico per la comunità, come il rifacimento di piazza San Prospero o la nuova passerella ciclopedonale del Gattaglio che sarà completamente rifatta, la nuova Pista di atletica al Campovolo o il sottopasso di via Hiroshima-Chopin”.

Alla presentazione è intervenuto anche Paolo Gandolfi, dirigente dell’area Sviluppo territoriale del Comune, che ha illustrato le diverse forme di finanziamento degli interventi e ha sottolineato l’importanza della progettazione delle opere quale strategia sempre più necessaria per potersi trovare pronti a intercettare efficacemente bandi e finanziamenti mirati, nazionali, europei o regionali, quando vengono pubblicati.

LE FONTI DI FINANZIAMENTO – Questo quadro si realizza, per la parte di competenza del Comune, nonostante le fonti di finanziamento siano sensibilmente mutate in questo periodo storico rispetto al passato.

Sono diminuite infatti le risorse proprie derivanti da oneri di urbanizzazione (concessioni edilizie) destinabili a investimenti: dai circa 12 milioni di euro del 2010 ai 3,250 milioni attesi per il 2021, a cui vanno sottratti 550mila euro destinabili alla spesa corrente; sono diminuiti gli investimenti privati, in compenso sono aumentate le opportunità di finanziamento da parte dello Stato, della Regione Emilia-Romagna, dell’Unione europea.

La nuova situazione comporta quindi più finanziamenti esterni finalizzati e vincolati a progetti specifici, una più limitata autonomia di programmazione e scelta, di contro maggiore flessibilità, cifre più consistenti e progetti più complessi e articolati.

Per questa ragione il Programma triennale di Lavori pubblici del Comune rappresenta solo una parte del più ampio Piano investimenti per la città, e si è deciso di caratterizzarlo principalmente per le manutenzioni, affidando i nuovi progetti soprattutto a forme di finanziamento esterno e project financing.

Il Triennale 2021-2023 si finanzia attraverso quattro principali voci: risorse proprie del Comune per il 12%; indebitamento per il 36%, avanzo e fondo pluriennale vincolati 21%, contributi 31%.

***

LE NUOVE OPERE NEL PROGRAMMA TRIENNALE

Fra le nuove opere, finanziate con risorse comunali, nel triennio 2021-2023, le principali sono:

  • fluidificazione dell’Asse attrezzato via Chopin-via Hiroshima con la realizzazione di un sottopasso alla via Emilia all’Angelo, per un impegno di stimato in 4,5 milioni di euro

  • Progetto Tranvia Rivalta-Mancasale con finanziamento del Mit collegato alla partecipazione a Bando: 282.000.000 di euro

  • attuazione del primo stralcio del Progetto Re-Clacs – Riqualificazione dei fronti scolastici: piazzale Gattalupa e altri interventi: 518.214 euro

  • potenziamento della Rete ciclabilemanutenzione e messa in sicurezza delle ciclabili esistenti: 10,35 milioni di euro

  • realizzazione del Km Bianco, una fascia boscata a cintura dell’autostrada per la compensazione delle emissioni di CO2 provocate dal passaggio degli autoveicoli: 500.000 euro

  • Manutenzione straordinaria della Rete stradale5.250.000 euro in tre anni

  • nuova Passerella ciclopedonale del Gattaglio: 950.000 euro

  • rigenerazione di piazza del Popol Giost: 600.000 euro

  • Piano straordinario di ristrutturazione e manutenzione scolastica: 8.160.000 euro

  • nuovo Laboratorio di educazione ambientale: 1.050.000 euro

  • riqualificazione dell’Istituto Omozzoli Parisetti: 4.000.000 di euro

  • ampliamento dei Cimitero suburbano di Coviolo: 1.520.000 euro

  • riqualificazione dei Chiostri di San Domenico: 650.000 euro

  • interventi straordinari per le sedi di Centri sociali: 500.000 euro.

PRINCIPALI OPERE CONFERMATE NEL TRIENNALE

Il Triennale conferma inoltre una serie di opere pubbliche, fra le principali vi sono:

  • consolidamento strutturale della chiesa di San Giorgio: 1,750 milioni di euro

  • riqualificazione urbana di piazza San Prospero: 750.000 euro

  • manutenzione straordinaria della copertura della storica Galleria Santa Maria: 200.000 euro

  • riqualificazione del parco del Popolo: 200.000 euro

  • realizzazione del nuovo Campo di atletica leggera presso il parco Campovolo: 4,3 milioni di euro

  • ristrutturazione ex palestra Let’s Dance: 1,2 milioni di euro

  • potenziamento della Rete ciclabile/Progetto Connessioni sostenibili: 2.878.000 di euro

  • opere connesse al Pums: corsie preferenziali e nuova fermata minibù (150.000 euro) e ‘Tappeto blu’ di collegamento fra Stazione ferroviaria centrale e Centro storico (350.000 euro)

  • Collegamento pedonale Stadio Città del Tricolore-Stazione Av Mediopadana (350.000 euro)

  • progetto BiciLab alla Polveriera: 1 milione di euro

  • interventi di regolamentazione del traffico connessi al Pums: 810.55 euro

  • riqualificazione di via Gramsci quale collegamento tra Stazione Av Mediopadana e Centro storico: 2,1 milioni di euro

  • riqualificazione dell’area di sosta di via Ancini, connessa al prolungamento della Tangenziale Nord: 650.000 euro

  • manutenzione ponti: circa 1,5 milioni di euro in tre anni

  • realizzazione di infrastrutture per la gestione della sosta al parcheggio della Stazione Av Mediopadana: 800.000 euro

  • opere di mitigazione, riqualificazione e moderazione stradale, efficientamento energetico e messa in sicurezza dell’accessibilità scolastica e forestazione urbana a Gavassa/Area Apea, connesse alla realizzazione dell’impianto Forsu: 875.000 euro

  • viabilità di attraversamento del parco produttivo Villaggio Crostolo: 900.000 euro

  • Progetto Ducato Estense (finanziamenti del Mibac): riqualificazione e valorizzazione della Passeggiata Settecentesca tratto via Ariosto (800.000 euro) e viale Umberto I nord (400.000 euro); restauro e valorizzazione del Parco e del Giardino segreto della Reggia di Rivalta (6,8 milioni di euro)

RICAPITOLAZIONE PER TEMI E LINEE STRATEGICHE – La ricapitolazione per temi e linee strategiche del Triennale dei Lavori pubblici fa emergere:

Politiche per la Mobilità (triennio 2021-23)

9 milioni di euro per opere connesse al Pums e agli interventi di riorganizzazione della mobilità.

Sono previsti interventi per:

 la regolazione del traffico, miglioramento della ciclabilità e della pedonalità della città e implementazione della rete del trasporto pubblico: 2,3 milioni di euro

 la riqualificazione della mobilità urbana: 5,2 milioni di euro

 la manutenzione straordinaria ponti: 1,5 milioni di euro

 e 10,35 milioni di euro per la Mobilità sostenibile: completamento Ciclovie, nuovi percorsi e manutenzione/messa in sicurezza delle strutture esistenti, e 12,77 milioni di euro per la Viabilità.

Sono previsti interventi per:

 la sosta (2,3 milioni di euro) con la riqualificazione dell’area di sosta di via Ancini (650 mila euro) e la realizzazione delle infrastrutture per la gestione della sosta presso il parcheggio della Stazione AV Mediopadana: 800 mila euro

 la viabilità di scorrimento veloce con la realizzazione della Tangenziale di Fogliano e Due Maestà: 5 milioni di euro

 la soppressione di passaggi a livello in Area Nord (3,43 milioni di euro), sul territorio comunale (750mila euro) e la realizzazione di un sottopasso della linea Fer Reggio Emilia – Guastalla (2,15 milioni di euro).

Politiche per la Sostenibilità (Triennio 2021-23)

8,58 milioni di euro per la riqualificazione e l’implementazione del verde.

Gli interventi programmati prevedono fra l’altro:

 la piantumazione di nuovi alberi: 600.000 euro

 la riqualificazioni di parchi cittadini: 400.000 euro

 la realizzazione del Laboratorio ambientale: un milione di euro

 la riqualificazione ambientale e forestazione lungo l’autostrada A1 e la linea Alta velocità: Km Bianco: 500 mila euro

 la manutenzione del verde: 6,08 milioni di euro.

Politiche per la Cultura e lo Sport (Triennio 2021-23)

Sport: 6,7 milioni di euro

 investimenti programmati per l’implementazione e l’ammodernamento degli impianti sportivi, riqualificazione di servizi annessi a centri sportivi e manutenzione degli impianti presenti sul territorio 2,4 milioni di euro

 Campo di atletica 4,3 milioni di euro

Cultura: 3,42 milioni di euro

 investimenti programmati per la manutenzione di Biblioteche, Musei, Teatro dell’Orologio, chiesa di San Giorgio, sede Fondazione della Danza, interventi di arte pubblica: 2,77 milioni di euro

 manutenzione straordinaria Chiostri di San Domenico: 650 mila euro.

Politiche per la Cura della città (Triennio 2021-23)

Scuole: 13,7 milioni di euro

Interventi su:

 nidi e scuole dell’infanzia Sarzi, Allende, Bellelli, Rodari, Peter Pan, Iotti: 1,8 milioni di euro

 scuole primarie Bergonzi, Agostini, Ghiarda: 450 mila euro

 poli scolastici via Kennedy, Ca’ Bianca e Einstein, Aosta, Dall’Aglio, Marco Polo, Pascoli, Leonardo da Vinci: 8,16 milioni di euro

 altre strutture scolastiche sul territorio: 3,29 milioni di euro

 il solo pacchetto di manutenzioni scolastiche varie, estrapolato dal totale, vale circa 4,9 milioni di euro

Quartieri e Centro storico: 1,4 milioni di euro

Manutenzione e riqualificazione dei quartieri e del centro storico, sulla base dei Piani strategici di rigenerazione.

Nel centro storico sono previsti interventi di riqualificazione per:

 piazza San Prospero: 750 mila euro

 Galleria Santa Maria: 200 mila euro

 altri interventi sui quartieri: 1,2 milioni di euro

Welfare e Housing sociale: 14,2 milioni di euro

Previsti:

 riqualificazione e implementazione dell’Istituto Omozzoli Parisetti: 4 milioni di euro

 Housing sociale: 1,5 milioni di euro

 interventi di riqualificazione nell’ambito del progetto Piers – Quartiere Stazione centrale: 8,7 milioni di euro

 nelle Politiche per la Casa, vanno aggiunte le risorse per il progetto PinQua, qualora finanziato dal Mit; il Piano Alloggi sfitti e altri interventi manutentivi per 2,6 milioni di euro

 fra le azioni per i Servizi sociali: 957.000 euro per interventi manutentivi

Cura degli edifici comunali

 manutenzioni di vario genere per 2,274 milioni di euro, fra cui il Canile/Gattile; la Piscina comunale (319.000 euro) e i Campi sportivi di via Agosti

 installazione della Banda larga: 500.000 euro

***

I GRANDI PROGETTI PER LA CITTÀ

Considerevoli opere strategiche – di particolare rilievo per la comunità reggiana, per la qualità della vita e dei luoghi, l’innovazione e l’attrattività – proseguono nella realizzazione o esordiscono dopo la progettazione per trasformarsi in cantiere, oppure si avviano a conclusione nel prossimo triennio. Sono opere realizzate con risorse pubbliche – comunali, statali, regionali – e in alcuni casi con risorse private e pubbliche insieme. Si stima un volume di investimenti complessivo di 500 milioni di euro. Di seguito, il quadro complessivo.

STAZIONE AV MEDIOPADANA – Per il potenziamento della sosta a servizio della Stazione Av Mediopadana fino a 2.400 posti auto e per la qualificazione di 8.200 metri quadrati a disposizione di servizi per le persone, le imprese, il territorio, la cultura: 17 milioni di euro, di cui 4 finanziati da Rfi e 13 da investitori privati. Termine dei lavori previsto nel 2022. Opere in corso

POTENZIAMENTO E COMPLETAMENTO DEL SISTEMA DELLE TANGENZIALI – Completamento della Tangenziale Nord: 186 milioni di euro, finanziamento e lavori di Anas, in appalto nel 2021.

Tangenziale ‘Bretella’ di Rivalta: 6,2 milioni di euro, primo stralcio in appalto nel 2021.

Tangenziale di Fogliano: appalto previsto nel 2022.

Tangenziale di Bagno-Masone: progetto in fase di definizione.

PROGETTO TRANVIA – espletata la richiesta di finanziamento, attraverso Bando nazionale del Mit, per 282 milioni di euro. Il ministero valuterà progetto ed erogazione del finanziamento entro la primavera 2021.

AREA REGGIANE/PARCO INNOVAZIONE/QUARTIERE SANTA CROCE – Riqualificazione del Capannone 17: 7,3 milioni di euro, completamento dei lavori previsto nel 2022. Capannone 15A: 1,7 milioni di euro completamento previsto nel 2021; Capannone 15B/C: 11,5 milioni di euro, completamento nel 2022; viale Ramazzini Est: 3,7 milioni di euro, completamento nel 2021; viale Ramazzini ovest: 1,7 milioni di euro, completamento previsto entro il 2021; piazzale Europa: 3,1 milioni di euro, completamento nel 2021; Progetto Riuso ex Mangimificio Caffarri: 2 milioni dieuro, completamento entro il 2022. Opere in corso.

PROGETTO FORSU – Investimento complessivo di 54 milioni di euro; 1,3 milioni di euro per opere compensative a Gavassa. Realizzazione dell’impianto prevista entro fine 2022, realizzazione delle opere compensative nel 2021. Opere in corso.

NUOVA SEDE DL COMANDO DI POLIZIA LOCALE – Importo di 7,5 milioni di euro, affidamento dei lavori previsto entro il 2021, fine lavori nel 2023.

SALUTE – Nuovo Mire-Maternità Infanzia Reggio Emilia: 40 milioni di euro, appalto previsto nel 2021, riqualificazione dell’Istituto Omozzoli Parisetti: 4 milioni di euro. Nuova Casa della Salute di Reggio Emilia in attesa di finanziamento.

HOUSING SOCIALE/QUARTIERI STORICI – Riqualificazione del Quartiere Compagnoni: 4,5 milioni di euro, lavori in conclusione nel 2021. Edifici di Edilizia residenziale pubblica in viale Magenta: 1,6 milioni di euro, conclusione dei lavori entro l’estate 2021. Quartiere Canalina-Motti: 3,4 milioni di euro, conclusione lavori nel 2021. Quartiere Rione Don Pasquino Borghi: 398.000 euro, lavori conclusi. Quartiere via Pasteur: 374.000 euro, lavori terminati.

HOUSING SOCIALE/QUARTIERE STAZIONE – Investimento complessivo collegato al Piano integrato di Edilizia residenziale sociale (Piers) “902/abitare solidale”: 16,9 milioni di euro, di cui 5,5 dalla Regione Emilia-Romagna, 8,9 dal Comune, 1,4 da Acer, 2,5 da altri enti. L’inizio dei lavori è previsto, dopo l’approvazione esecutiva dei progetti, nel 2022.

PROGETTO DUCATO ESTENSE – vedere sopra

PIAZZA SAN PROSPERO – Per la riqualificazione della pizza San Prospero, 750,000 euro, con consegna dello spazio alla città nel 2022.

SALA VERDI E PALAZZO DEI MUSEI – La riqualificazione della Sala Verdi, nel ridotto del Teatro Ariosto, terminerà nel 2021, con un investimenti di 1,3 milioni di euro. Il Nuovo Museo al Palazzo dei Musei sarà realizzato entro il 2021 con un investimento di 1,7 milioni di euro.

UNIVERSITÀ – Per strutture e servizi per l’Università a Reggio Emilia è stimato un volume di investimenti di circa 21 milioni di euro. La riqualificazione e rifunzionalizzazione del Padiglione Vittorio Marchi, quale Studentato (secondo stralcio) prevede 11,8 milioni di euro e fine lavori prevista nel 2023. La realizzazione dei nuovi Laboratori universitari al Padiglione Buccola del Campus San Lazzaro: 9 milioni di euro. Terminato il primo stralcio di lavori, si avvia il secondo stralcio di riqualificazione del Seminario quale sede del terzo polo universitario di Reggio Emilia. Sono previsti inoltre 6 milioni di euro per la conversione del Capannone 15C dell’Area Reggiane/Parco Innovazione a sede del quarto polo universitario (fine lavori prevista nel 2022). Altri 7,5 milioni di euro richiederà la riqualificazione del Capannone 17/Cattedrale della stessa Area Reggiane, per la creazione di nuovi spazi a disposizione del Polo universitario Digitale.

PISTA DI ATLETICA AL PARCO CAMPOVOLO – Investimento di 4,3 milioni di euro. Il nuovo impianto potrebbe essere realizzato entro il 2023.

ALTRI IMPIANTI SPORTIVI – Riqualificazione del Palazzetto dello Sport, secondo stralcio: 2,7 milioni di euro, lavori conclusi nel 2022. Pista sportiva Pigal: 300.000 euro, lavori in conclusione a fine 2021. Campi di via Agosti: 1,5 milioni di euro.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.