HomeAttualitàBologna invecchia: in 45 anni ha perso 87mila giovani

Bologna invecchia: in 45 anni ha perso 87mila giovani

Bologna diventa sempre più vecchia, e nei prossimi 15 anni la tendenza è destinata ad accentuarsi. Dagli anni ’70 ad oggi, nelle statistiche sull’età media della popolazione bolognese sono infatti spariti oltre 87mila giovani, mentre sono quadruplicati gli ottantenni e più in generale gli adulti, segno di una città che continua a invecchiare. In tutta la Città metropolitana, oggi un quarto degli abitanti ha più di 64 anni. E se in futuro la popolazione aumenterà, sarà solo grazie agli stranieri. Ma l’asticella dell’età media è in ogni caso destinata a salire: nel 2030, infatti, a Bologna e provincia si conteranno 47mila anziani in più rispetto alle attuali rilevazioni, con un boom del 20%.
I dati sono stati presentati nel corso di un convegno nella sala all’Archiginnasio. A spiegare le principali evoluzioni demografiche è stato il direttore del settore Statistica del Comune, Gianluigi Bovini, affiancato dal suo braccio destro Franco Chiarini.

Una popolazione sempre più anziana, unita a un’impennata nel numero degli studenti universitari, farebbe supporre una diminuzione degli atti di devianza. L’età media in cui si compiono furti o si acquistano sostanze stupefacenti, infatti, è sempre al di sotto dei trent’anni. Invece è accaduto l’opposto: a Bologna e in Emilia Romagna dagli anni ’70 ad oggi c’è stata la più forte crescita di alcune forme di reati, come i furti in appartamento.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.