HomeAttualitàBologna, boom di traffico sulle piste ciclabili

Bologna, boom di traffico sulle piste ciclabili

Le piste ciclabili sono sempre più amate a Bologna, e l’86% dei ciclisti bolognesi, il 10% in più rispetto all’anno scorso, le preferisce alla semplice strada. Ogni giorno, nelle dodici aree più frequentate, passano in media 280 biciclette all’ora. Oltre al traffico di biciclette, è cresciuto anche il numero degli stessi amanti delle due ruote: dal 2011 allo scorso maggio sono aumentati del 26%, mentre dal 2015 se ne contano 120 in più (+4%).

A dirlo è la ricerca realizzata dal Dicam, la Scuola di ingegneria e architettura dell’Unibo, dal titolo «Monitoraggio dei flussi sulle piste ciclabili più note del Comune di Bologna», coordinata dal professore dell’Unibo Federico Rupi. Lo studio si concentra su dodici sezioni delle strade riservate alle due ruote, che sono state monitorate almeno sei ore al giorno in orari diversi nel periodo che va dall’1 al 31 maggio 2016, escludendo le giornate di pioggia. «È normale che i nuovi ciclisti preferiscano muoversi in tranquillità, mentre non è così scontato che lo faccia anche chi viaggia sulle due ruote già da un po’. Si è creato quello che in gergo si chiama «effetto rete»: è aumentata in generale la percezione di sicurezza e in molti oggi preferiscono optare per le ciclabili, e non più per la carreggiata dove ci sono anche le auto, spingendo anche gli altri a fare altrettanto» spiega Rupi, il responsabile scientifico del report, che a Bologna (unico esempio) si fa dal 2009.

La ciclabile più battuta in città è quella di via Matteotti, con 306 biciclette (+7% rispetto al 2015) che transitano in media ogni ora, anche se rimane la pista che i biker preferiscono tradire più spesso, optando per la strada: solo il 72% di loro ci passa sopra regolarmente. Al contrario di via Sabotino, la più amata da chi va in bici (il 95% di loro la preferisce alla strada). Mentre la ciclabile meno frequentata rispetto alle altre è via Zamboni con 75 passaggi in entrambe le direzioni ogni 60 minuti. Su dodici punti ciclabili strategici, solo due sono in diminuzione (in via Riva Reno -11% e in via Falegnami -8%) pur rimanendo entrambe delle piste molto frequentate, con rispettivamente 105 e 245 ciclisti che in media vi sfrecciano sopra ogni ora. Anche «la presenza di biciclette in città è in aumento, e sta inducendo ad una maggiore attenzione, sia da parte degli automobilisti che dei diretti interessati — sottolinea Rupi —. Rispetto agli anni della crisi, le due ruote stanno riprendendo sempre più piede».

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.