HomeAttualitàBando continuo

Bando continuo

È stata prorogata al 21 settembre 2020 ore 12 la scadenza del bando ‘I quartieri ripartono’, promosso dall’Amministrazione comunale di Reggio Emilia per l’elaborazione di progetti di innovazione sociale e prossimità per la cura delle persone e la conciliazione di tempi e orari, a fronte delle fragilità e delle sfide emerse a seguito dell’emergenza Coronavirus. L’avviso pubblico – che si colloca tra le azioni previste dal piano ‘Reggio Emilia Riparte’ – si rivolge agli enti del Terzo settore e alle associazioni di volontariato e di promozione sociale e prevede risorse per un totale di 170mila euro – di cui 150mila per l’anno 2020 e 20mila per l’anno 2021 – su progetti da realizzare a partire dal primo di ottobre 2020 e che si concluderanno entro il 31 luglio 2021. L’ammontare del finanziamento concesso per ogni singolo progetto potrà coprire al massimo l’80% del costo complessivo e non potrà superare la soglia massima di 24mila euro.

L’obiettivo è quello di mettere in campo una rete diffusa di attività che, basandosi su socialità e relazioni, fornisca strumenti innovativi per interpretare i bisogni del presente e costruire risposte in grado di rimodulare le strategie del futuro negli ambiti della coesione sociale e della partecipazione, del welfare di comunità e dell’educazione.

Il bando nasce, infatti, dalla collaborazione di più servizi (Partecipazione, Welfare e Politiche sociali, Officina educativa, Giovani e Sport) che si sono trovati a condividere l’esigenza di leggere i bisogni dei contesti territoriali dando risposte unitarie e il più possibile integrate, anche nella direzione di sperimentare soluzioni innovative per potenziali di innovazione nei diversi ambiti di politica pubblica.

Grazie al confronto con le associazioni che operano nel settore, da cui sono emerse alcune riflessioni e necessità, il Comune, oltre alla proroga del bando, ha deciso di mettere a disposizione nella propria pagina https://www.comune.re.it/cittacollaborativa una bacheca virtuale a cui può accedere chiunque sia interessato a ricercare od offrire collaborazione, competenze, idee per la costruzione e lo sviluppo di proposte progettuali in linea con gli obiettivi del bando. Uno strumento utile per supportare i soggetti eventualmente interessati nell’autonoma costruzione di reti di partenariato attive nei vari contesti urbani, nel rispetto dei principi di imparzialità e correttezza richiesti dalla procedura del bando aperto. Per essere inseriti nella bacheca virtuale, occorre compilare l’apposito modulo e inviarlo entro il 4 settembre 2020 a segreteria.bando@comune.re.it. Il Comune vaglierà il contenuto delle richieste/offerte di collaborazione ai soli fini di garantirne la liceità dei contenuti, provvedendo alla loro successiva pubblicazione, senza che ciò costituisca un giudizio di ammissibilità né una valutazione di merito delle esperienze e dei contenuti proposti, senza quindi pregiudicare in alcun modo il lavoro della Commissione di valutazione dei progetti giudicati ammissibili in base ai requisiti fissati nel bando stesso. Ulteriore novità: tra le modalità di presentazione delle proposte, oltre alla forma cartacea da consegnare presso l’archivio comunale, in via Mazzacurati, è prevista anche la possibilità di invio via pec all’indirizzo comune.reggioemilia@pec.municipio.re.it;

Per chi fosse interessato ad approfondire e conoscere meglio obiettivi e finalità del bando, sul canale Youtube del Comune di Reggio Emilia e in podcast sul canale Spotify si trova il video della serata di giovedì 30 luglio in cui si è tenuto un talk speciale del ciclo di appuntamenti “Siamo QUA. Digital Edition. Pillole di resilienza urbana”.

INFORMAZIONI – Tutte le informazioni sul bando, la modulistica e la bacheca per le collaborazioni sono disponibili su www.comune.re.it/cittacollaborativa.

Per informazioni più puntuali sulla documentazione necessaria per la partecipazione e per il supporto nella compilazione della procedura di presentazione del bando scrivere a segreteria.bando@comune.re.it

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.