HomeAttualitàBallo in maschera

Ballo in maschera

Alla faccia dei lenti e dello struscio, della calca sudata e del dimenarsi sbavando dalla fatica. Se ballo deve essere, che sia a distanza, occhieggiando magari di lontano e rigorosamente in maschera, anzi in mascherina. Nulla dunque che possa riportare in mente i fasti del carnevale di Venezia. Per evitare appunto i nefasti contagi da covid. La stretta dell’Emilia-Romagna sulle discoteche per evitare un ulteriore rialzo da Sars-Cov2 porta la firma del Presidente regionale Stefano Bonaccini.

Ordinanza che dimezza la capienza degli ingressi e stabilisce l’obbligo di indossare sempre la mascherina. Disposta anche la eventuale chiusura immediata del locale non appena accertate le infrazioni. Il provvedimento è in vigore dalle 13 di Ferragosto, e vale per quelle all’aperto ora in esercizio in regione. Quelle al chiuso infatti non hanno mai riaperto dopo il lockdown. “Vogliamo evitare comportamenti che permettano al contagio di rialzare la testa.

Per questo è necessario rafforzare prevenzione e controlli, un impegno che va di pari passo con lo straordinario lavoro che i servizi sanitari stanno facendo nei territori grazie all’azione di tracciamento dei casi di positività al virus”. Così il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.