HomeAttualitàAllarme lupi in Appennino: ecco dove sono stati avvistati

Allarme lupi in Appennino: ecco dove sono stati avvistati

Allarme lupi sul nostro Appennino: dopo il raid di alcune notti fa, in cui un hanno sbranato 6 daini allevati da un’azienda agricola di Gnana (Castelnovo), diversi cittadini hanno segnalato l’avvistamento di branchi nei pressi di Casina, a Leguigno.

A dare l’allarme è stata la Coldiretti che ha espresso tutto il proprio timore per una situazione pericolosa che, se gestita adeguatamente sin dal suo esordio, potrà essere contenuta e limitata nei danni.

“Molte aziende agricole di montagna si sono strutturate per tenere i bovini all’aperto investendo, come scelta per il loro futuro, su un’agricoltura a minor impatto ambientale, sul miglioramento del benessere animale e della qualità delle produzioni e sulla valorizzazione delle aree a pascolo – commenta Assuero Zampini, direttore della Coldiretti reggiana. Ora le aziende si trovano costrette a riportare le bovine all’interno delle strutture per paura di subire altri attacchi”.

Non da ultimo, la presenza di branchi di lupi in Appennino, potrebbe rappresentare anche una seria minaccia per tutti coloro che, in questo periodo dell’anno, si inoltrano nei boschi alla ricerca di funghi.

Ultimo commento

  • I lupi non attaccano l uomo, questa è una cosa risaputa. In Abruzzo dove i lupi ci sono sempre stati non ci sono mai stati tutti questi problemi nemmeno con gli escursionisti e con i cercato ri di funghi che si inoltrano nei boschi. Sono solo gli abitanti della Toscana e quelli dell Emilia Romagna che creano problemi sulla questione dei lupi. Imparate a custodire bene i vostri animali domestici e rendetevi conto che i lupi fanno parte delle nostre terre da sempre ed è giusto che siano tornati nell appenninico tosco emiliano. E chi uccide un lupo o se ne augura l estinzione dovrebbe vergognarsi perché è un pezzo di merda