HomeAttualitàAemilia: 3 nuovi arresti, sequestrati beni per 35 milioni

Aemilia: 3 nuovi arresti, sequestrati beni per 35 milioni

arresto

Dopo la richiesta di rinvio a giudizio per 219 persone coinvolte a vario titolo nell’inchiesta Aemilia sulla presenza della ‘ndrangheta nelle nostre terre e in attesa del maxi processo a Bologna, non si ferma l’ondata di arresti. Tre ordinanze di custodia cautelare in carcere infatti chieste dalla Dda di Bologna, sono state eseguite dai carabinieri. Esiti di un supplemento investigativo sul versante patrimoniale già sequestrato in gennaio.

In carcere Michele Bolognoni, ritenuto uno dei capi dell’associazione e gli imprenditori di stanza a Montecchio Palmo e Giuseppe Vertinelli a cui gli inquirenti avevano sequestrato beni per circa 10 milioni di euro. Passando a Brescello, da qualche mese nel municipio della bassa si è insediata la commissione d’accesso per verificare eventuali infiltrazioni mafiose. La triade di commissari ha quasi terminato il proprio lavoro ma è quasi certo che richiederà al prefetto una proroga di tre mesi. Segno che di carte da studiare ce ne sono altre.

Ad oggi il valore complessivo dei beni sequestrati supera i 35 milioni di euro.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.