La civica Cinzia Rubertelli è il quarto candidato sindaco. Ago della bilancia nell’agone cittadino

Le voci, tra gli addetti ai lavori, si rincorrevano da qualche tempo, ora c’è l’ufficialità: Alleanza Civica scende in campo per le prossime Comunali, a Reggio Emilia, con un proprio candidato sindaco: Cinzia Rubertelli, battagliera capogruppo dei Civici in sala de Tricolore. La Rubertelli sfido’ Luca Vecchi già 5 anni fa. Allora era sostenuta dalle liste Grande Reggio e Progetto Reggio e ottenne il 3,32% Ora ci riprova. Col sostegno – stavolta – di quella parte della lista Magenta che nel 2014 raccolse un 2,66% di consensi a favore di Donatella Prampolini. “Continuiamo a pensare – dicono da Alleanza Civica – che Reggio abbia bisogno di civismo, per favorire la più ampia partecipazione alla vita cittadina, e quindi alle scelte pubbliche, di coloro che non si riconoscono nel quadro «autoreferenziale» o «populista» che oggi caratterizza molte delle scelte politiche nazionali”.

Sfumato, come prevedibile, un accordo al primo turno col Movimento 5 Stelle reggiano, “condizionato” da direttive nazionali ben chiare in materia, i Civici hanno rotto gli induci e scelto di correre da soli con l’obiettivo, evidente, di diventare l’ago della bilancia in un eventuale ballottaggio. “In quel caso – spiega la Rubertelli – decideremo in base ai programmi e alla condivisione di valori”.

La candidata sindaco di Alleanza Civica se la dovrà vedere col sindaco Pd uscente Luca Vecchi, con Roberto Salati, candidato di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia e con l’avvocato Rossella Ognibene che correrà per i 5 Stelle. “Noi vogliamo far cambiare marcia a questa città, ci rivolgiamo ai cittadini delusi, vogliamo dare voce ai tanti reggiani che in questi anni non sono stati ascoltati”, ribadisce la Rubertelli. L’annuncio della sua corsa è stato dato al Hotel Posta, dov’erano presenti, con la candidata, i vertici civici: il consigliere comunale Cesare Bellentani, Giacomo Giovannini e Stefania Violi, vicepresidenti di Alleanza Civica. “In vista del voto – spiegano -, dopo la consultazione con gli aderenti al nostro movimento civico, abbiamo aperto un “cantiere” su quello che sarà il nostro programma elettorale. Si è già costituito un gruppo di lavoro, aperto a tutti i reggiani, per condividere le priorità per la città”. Le parole d’ordine: coerenza, cambiamento, credibilità e ascolto.

In tema di contenuti, tra le priorità c’è il problema della sicurezza in città “che non può essere affrontato negandolo come fa il Pd o confinandolo solo nell’ambito dell’ordine pubblico come fa la Lega” e c’è la questione del traffico. Poi “il tema della potenziale capacità attrattiva, quindi di sviluppo della nostra città, derivante dal suo posizionamento strategico, che necessita di un deciso cambio di passo nel completamento dei progetti infrastrutturali ancora incompiuti”. Leggasi stazione Mediopadana. Alleanza Civica promette poi “il superamento della Fondazione per lo Sport, oltre che a una rinnovata attenzione e motivazione della ‘macchina comunale’ attraverso il cambio dei suoi vertici apicali e il miglioramento della sua organizzazione”.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *