Tangenziale Rivalta: sì della giunta al progetto di fattibilità tecnica ed economica

Un passaggio decisivo per il riordino, lo fluidificazione e la sicurezza della viabilità a sud di Reggio Emilia è stato l’approvazione, stamani da parte della giunta comunale, del nuovo Progetto di fattibilità tecnica ed economica del percorso stradale di collegamento tra Rivalta e la tangenziale di Canali.

Si tratta di uno dei principali progetti di mandato dell’attuale Amministrazione comunale. E’ la versione più ampia, strutturata e funzionale del sistema viabilistico noto come ‘Bretella di Rivalta’, che sostituisce il vecchio progetto e porta alla progettazione esecutiva nei prossimi mesi. Si aprirà quindi la fase degli espropri dei lotti interessati dal sedime dell’opera.

Entro la primavera del 2019 si prevede l’appalto dell’opera.

Già presentato ai cittadini in incontri pubblici nella frazione di Rivalta, il nuovo percorso bypassa a sud-est il centro della frazione, dirottando il traffico di attraversamento – verso la città o verso la collina – sulla grande viabilità sud-est tangenziale alla città e sgravando il centro abitato da smog, rumore e una rilevante quantità di mezzi a motore, traffico pesante compreso.

Questo può avvenire perché il bypass – di fatto un nuovo tratto del sistema di tangenziali del capoluogo – connetterà il tracciato storico della statale 63 (via della Repubblica) direttamente alla tangenziale di Canali e quindi agli assi di grande viabilità a sud-est di Reggio Emilia.

Sono previste due rotatorie, una all’intersezione del bypass con la statale e una con via del Buracchione, per la realizzazione delle quali è arrivato di recente il via libera da parte della Sovrintendenza ad Archeologia, Belle arti e Paesaggio di Bologna.

Le due rotatorie, proposte dal Comune in accordo con i residenti di Rivalta, sono ulteriori elementi di sicurezza, facilitazione della percorribilità e dello smaltimento del traffico, in quanto sostituiscono gli incroci ‘a raso’ previsti nella versione ora superata.

L’intervento ha un valore di circa 6 milioni di euro, è finanziato dal Comune di Reggio Emilia e coprogettato dalla Provincia, è suddiviso in due stralci:

– il tratto tra via della Repubblica e via Bedeschi per 3 milioni di euro, con soggetto appaltante il Comune di Reggio Emilia;

– il tratto tra via del Buracchione e la attuale variante di Canali, per circa 3 milioni di euro, con stazione appaltante la Provincia, che opererà con risorse del Comune.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *