Civismo contro vandalismo: tanti volontari a Rivalta puliscono i cartelli imbrattati nottetempo

Un nutrito gruppetto di volontari, armati di spugne, stracci, secchi, scale e giubbotti catarifrangenti d’ordinanza, si è radunato a Rivalta per ripulire i cartelli gialli, affissi alcuni mesi fa dal coordinamento del Controllo di Comunità, che erano stati imbrattati nottetempo da mani ignote. Difficile pensare che l’imbrattamento sia stato opera di aspiranti ladri disturbati dall’installazione dei cartelli. Più probabile che qualche “antagonista” veterosessantottino abbia frainteso un’attività volta a restituire più serenità  a un quartiere bersagliato da piccoli furti, come quella del controllo di comunità appunto scambiandolo con un presunto cedimento alla politica securitaria e “celoduresca” del nuovo Governo del Cambiamento, in realtà lontana anni luce dallo spirito e della sostanza del controllo di comunità stesso, che con le ronde di padana memoria non c’entra nulla.

L’imbrattamento dei cartelli gialli non è l’unico atto di vandalismo che ha colpito Rivalta nelle ultime settimane. Sotto il ponticello accanto al Rio della Vasca, in via S.Ambrogio, sono apparsi infatti anche due piccoli cumuli di rifiuti. In tutta evidenza, in questo caso non si tratta di un demenziale gesto di protesta contro l’introduzione nella frazione del sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta, avviata circa due anni fa senza, per altro, particolari problemi. Ai due lati del ponticello ci sono infatti due cassonetti vuoti risalenti alla campagna “Reggio città pulita”, che eventuali maleducati avrebbero potuto utilizzare per liberarsi, impropriamente ma senza sforzo alcuno, del loro carico di spazzatura. Assai più probabile che si tratti invece dei resti del giaciglio di fortuna di qualche barbone che ha deciso di utilizzare una delle ultime serate d’estate per dormire sotto il ponte, come da sempre fanno gli homeless di ogni tempo e luogo.

Nel frattempo Rivalta continua a lottare contro il vero grande male che l’affligge da decenni, un traffico giornaliero di decine di migliaia di veicoli che ammorba la frazione di smog e rumore. La Giunta comunale, come è noto, ha approvato la realizzazione della nuova attesissima Bretella, un investimento da oltre 5 milioni di euro: i Rivaltesi attendono ora con ansia che il progetto si trasferisca finalmente dalla carta alla realtà.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS