Regionali, il M5S candida la modenese Giulia Gibertoni

Giulia Gibertoni – modenese di Mirandola, 39 anni, ricercatrice – è la candidata presidente alle Regionali in Emilia-Romagna per il Movimento 5 Stelle. Fra i candidati al consiglio ci saranno cinque parmigiani: Francesco Rossi, Andrea D’Alessandro, Renzo Minari, Chiara Maffucci e Patrizia Adorni. Per essere in regola con le norme sulle quote rosa, la Maffucci è stata inserita poiché è stata la prima a rispondere all’appello lanciato dal M5S relativo a Parma, dove scarseggiavano le candidate.

Percorso simile per la Adorni, che fa parte del gruppo Amici di Beppe Grillo (in contrasto con il gruppo locale che appoggia la giunta Pizzarotti, ndr) ed è stata inserita dopo il ritiro Raffaella Iacci: è stata la seconda a rispondere all’appello pubblicato nei giorni scorsi sul blog di Grillo. In entrambi i casi, Chiara Maffucci e Patrizia Adorni a Parma sono state inserite in lista senza un voto, solo per aver mandato una mail. Potere delle quote rosa. La Gibertoni ha invece ottenuto 266 preferenze nel secondo turno delle “regionalie” online del M5S.

La Gibertoni si era già presentata alle scorse Europee ed era stata eletta al Parlamento per ricoprire il ruolo di portavoce. Era stata esclusa, però, per sole due preferenze, dopo un riconteggio della Corte d’Appello, sollecitato da un collega friulano. Inizialmente non l’aveva presa bene ma poi aveva rinunciato al ricorso. I dati sono stati diffusi dal blog di Beppe Grillo: in totale al secondo turno della consultazione via web in Emilia-Romagna sono state espresse 2.139 preferenze, ma non viene fornito il numero degli aventi diritto. Dietro la Gibertoni, altre due donne: Elena Cipolletta con 99 voti e Ilsa Orano con 75. Staccata la favorita Silvia Piccinini con 75.

Oltre alla Gibertoni, i candidati M5S di Modena sono Simone Giovanardi, Pier Giorgio Rebecchi, Carlo Valmori, Stefano Ferrari, Sabrina Natali e Federica Barbieri. A Bologna invece si candidano Silvia Piccinini, Raffaella Gamberini, Carla Zanarini, Giulio Cristofori, Dalio Pattacini, Nauel Paolucci, Francesca Brugi, Tania Fiorini, Federico Mazzoli, Rosario Ancora e Nunzio Diana.

Quanto al Pd, domenica prossima, dalle 8 alle 20, nei circa 800 seggi allestiti in Regione gli iscritti all’albo degli elettori del centrosinistra potranno scegliere tra il segretario regionale Stefano Bonaccini e l’ex sindaco di Forlì Roberto Balzani. Per votare alle primarie occorre presentarsi al seggio con un documento d’identità e versare almeno 2 euro. Possono votare cittadine e cittadini italiani e stranieri residenti nel territorio regionale, e i fuori sede che studiano o lavorano nel territorio regionale, che abbiano compiuto il 16esimo anno di età.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS