Benvenuti al Mapei Stadium: le mani di Squinzi sull’ex Giglio

Benvenuti al Mapei StadiumBenvenuti al Mapei Stadium, la nuova casa del Sassuolo Calcio. Il Città del Tricolore non è più la casa della Reggiana. I granata saranno solo inquilini di Giorgio Squinzi, che pare sia pronto a mettere mano al portafoglio e ad acquistare l’impianto attualmente all’asta fallimentare. Secondo fonti ben informati Squinzi potrebbe comprare lo stadio tra due anni se il Sassuolo resterà in serie A. Ma l’affare potrebbe chiudersi anche prima, anche perché il presidente ha in mente di costruire intorno all’ex Giglio una vera e propria succursale della Mapei.

Intanto, a pochi giorni dal trofeo Tim( il triangolare tra Sassuolo, Juventus e Milan) l’assessore comunale allo Sport Mauro Del Bue ha rilanciato sulla sua pagina Facebook un rendering del nuovo ingresso dello stadio. Una sorpresa che non è piaciuta a molti tifosi: dalla facciata dello stadio è infatti sparito ogni riferimento all’A.C Reggiana 1919; al suo posto l’enorme scritta Mapei Stadium e subito sotto la bandiera tricolore. Sotto, molto più in piccolo, la scritta Stadio Città del Tricolore.

Insomma, un vero colpo al cuore per molti tifosi che si sentono scippati dei propri colori. L’assessore Del Bue, che non ha mai nascosto un certo disagio rispetto allo sbarco del Sassuolo a Reggio, prova a placare gli animi: “È vero, non c’è più alcun riferimento alla Reggiana, ma nemmeno al Sassuolo…”. Ma i commenti dei tifosi sono per lo più caratterizzati da rabbia e amarezza. “Il fatto è – ricorda Del Bue – che lo stadio non è della Reggiana ma del curatore fallimentare e che la Reggiana lo ha in gestione per due anni”

Come dire: è triste non vedere più il colore granata, ma in questa situazione c’è poco da fare. Resta una speranza: che l’arrivo del Sassuolo scacci anche la maledizione del Giglio, uno stadio che alla Reggiana non ha mai portato fortuna.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS