Il ritorno
Caos Reggiana: esonerato Apolloni, torna Zauli

La travagliata stagione granata sembra non aver mai fine. L’ennesima batosta in campionato è infatti costata la panchina a Gigi Apolloni, alla guida della Reggiana solamente dallo scorso dicembre, mese nel quale il tecnico romano è stato chiamato a risollevare la malaugurata gestione Zauli. L’annuncio è stato dato in mattinata dalla società tramite il proprio sito ufficiale ma già nella serata di ieri il presidente Barilli aveva fatto trapelare l’intenzione di tornare sui suoi passi nella speranza di dare una scossa alla preoccupante situazione del campionato reggiano. A rimpiazzare l’uscente Apolloni sarà proprio l’ex Zauli che, destino della sorte, dopo nove giornate aveva conquistato due punti in più dell’attuale tecnico granata, fermo a sole due vittorie ed un pareggio dopo lo stesso numero di gare disputate.

In effetti, i numeri della gestione Apolloni parlano da soli: 7 punti conquistati sui 28 disponibili, 5 gol segnati a fronte dei 16 subiti e un solo punto ottenuto lontano dalle mura del ‘Città del Tricolore’ fotografano al meglio le enormi difficoltà di una squadra che barcolla pericolosamente sul fondo della classifica e che deve a tutti i costi ritrovare gol e risultati per evitare una clamorosa retrocessione in quarta serie. L’interrogativo, ora, è se l’ex giocatore di Sampdoria e Vicenza possa davvero riuscire a salvare ciò che lui stesso, in qualche modo, aveva contribuito a provocare anche se la sua scelta sembra essere, al momento, l’unica opzione percorribile da Barill e soci vista la trafila di direttori sportivi ed allenatori ormai già da tempo a libro paga della Reggiana. Zauli avrà quindi sette giornate, da qui al termine del campionato, per ottenere il maggior numero di punti possibili avendo il vantaggio di conoscere alla perfezione i meccanismi della squadra ma anche lo svantaggio, d’altro canto, di dover fare i conti con uno spogliatoio che non sempre ha remato dalla sua parte. Sperando che la colomba, questa volta, sia molto più buona del panettone.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS