Home » Articoli scritti da Massimo Gazza

Macron/Le Pen: di semplificazioni si muore

Macron/Le Pen: di semplificazioni si muore

Macron ha vinto, la La Pen ha perso. Nella semplificazione italiana il banchiere ha travolto la fascista (di semplificazioni si muore). In questa fase della mia vita di Macron e della Le Pen mi interessa relativamente, mi interessano di più quei ragazzi che stasera faranno le barricate per le strade di Parigi, quelli che si [...]

Pd bla bla bla 1
Scissione nel Pd: che barba, che noia…

<font color=grey><i>Pd bla bla bla 1</i></font><br />Scissione nel Pd: che barba, che noia…

Ma sta storia della scissione del partito democratico quando smetterà di annoiare milioni di italiani? La faccenda è molto più semplice, oggi un elettore medio, quale io sono, fa ragionamenti molto concreti. Un partito ha un leader e una linea che condivido, bene, lo voto, altrimenti guardo altrove. Per carità e per fortuna alcuni votano [...]

“Noi maledetti renziani” contro le lezioni dei Rottamati

“Noi maledetti renziani” contro le lezioni dei Rottamati

Mancava la lezione ecumenica di Prodi. Dunque ricapitolando lezioni di Bersani, D’Alema, Prodi, Enrico Rossi e tanti altri, tra cui anche la politologa d’alemiana Ferilli Sabrina. Devo osservate che noi maledetti renziani abbiamo la forza di tenere unito chi unito non è stato mai. La famosa legge del pongo…Grande desiderio e grande esigenza di contarci, [...]

Referendum: un voto per qualcosa non contro qualcuno

Referendum: un voto per qualcosa non contro qualcuno

Al referendum sulla riforma della Costituzione voterò sì per le seguenti ragioni: se vince il Sì diminuiscono le poltrone; se vince il no restiamo con il Parlamento più numeroso e più costoso dell’Occidente. Se vince il Sì, per fare le leggi e votare la fiducia sarà sufficiente il voto della Camera come accade in tutte [...]

Referendum: chi vota non perde mai

Referendum: chi vota non perde mai

Il quesito referendario è stata una buona occasione democratica, di confronto e di approfondimento tra opzioni diverse. C’è chi ha votato sì, chi ha votato no, chi si è astenuto. I cittadini hanno scelto, auspico che nessuno pensi che abbia vinto il qualunquismo e l’indifferenza, la democrazia la tuteliamo se tuteliamo il libero arbitrio e la [...]