Fantocci fascisti appesi a Ravenna. Ma che bel clima…

La scorsa notte ignoti hanno appeso in alcune vie del centro di Ravenna fantocci con tute bianche decorati con croci celtiche e svastiche a vernice spray e recanti sul volto riproduzioni fotografiche del gerarca fascista Ettore Muti. In almeno un caso, erano presenti pure scritte contro Muti, conosciuto anche come ‘Gim dagli occhi verdi’, nato a Ravenna nel maggio 1902 e ucciso in circostanze mai del tutto chiarite a Fregene, in provincia di Roma, il 24 agosto 1943.

Il blitz è stato realizzato a poche ore dalla commemorazione dell’anniversario della morte di Muti, annunciata per questa mattina da Forza Nuova davanti al cimitero monumentale della città romagnola, là dove fino all’anno scorso erano custoditi i resti del gerarca poi trasferiti dai familiari in luogo mantenuto segreto per evitare pellegrinaggi di nostalgici.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS