Benvenuti all'inferno - 7per24 | 7per24

Benvenuti all’inferno

Summer pride riminese: pastafariani con Alberto Nicolini ed un Salvini gonfiabile

Settimana da intensa ondata di caldo e afa che con tutta probabilità sarà la più forte e duratura dell’estate. Questa settimana è attesa come ‘rovente’, in particolare al Centronord, dove sono attesi i picchi più elevati: punte di 36-38 gradi sono infatti previste su Valpadana, Toscana, Umbria, Lazio, fino a sfiorare i 40 gradi in Sardegna.

Farà molto caldo anche in montagna, in particolare sulle Alpi, dove si potranno superare i 30 gradi a 1000 metri, mentre lo zero termico si attesterà sui 4.500. Qualche grado in meno invece al Sud. Lungo le coste l’afa si farà sentire, ma anche su Valpadana e regioni tirreniche.

Le temperature aumenteranno anche nei valori minimi, tanto che il clima inizierà a mantenersi caldo e afoso anche di notte, specie nei grandi centri urbani della Val padana, avvertono gli esperti. Potrebbe quindi scattare il bollino rosso per le città più roventi: Torino, Milano, Brescia, Verona, Rovigo, Bolzano, Pordenone, Ferrara, Mantova, Bologna, Firenze, Grosseto, Perugia, Roma, Frosinone, Nuoro. Giorno dopo giorno, spiegano gli esperti del Centro Epson meteo, “il caldo afoso notturno tenderà a intensificarsi, con valori che anche all’alba faranno fatica a scendere addirittura sotto i 25 gradi in diverse località di mare e di pianura del Centro Nord”.

Gli esperti indicano che questa ondata di calore persisterà sull’Italia per tutta la nuova settimana. Non c’è ancora certezza, visto che le previsioni a più lungo termine non sono sempre attendibili, ma “molto probabilmente – concludono da 3bmeteo.com – il caldo durerà per gran parte della prima decade di agosto”.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *