Reggio, città senza barriere: nasce il portale Fcr, interessante sommatoria di link sui servizi

L’esultanza di Macron…

E’ on line, disponibile all’indirizzo http://risorse.cittasenzabarriere.re.it, il portale della città accessibile, il nuovo strumento ideato e realizzato da Comune di Reggio, Ausl e Fcr per fornire un’informazione completa e aggiornata sui diversi ambiti che riguardano la vita dei portatori di disabilità tra leggi, servizi, opportunità.

Il portale nasce infatti da un bisogno fortemente espresso dai partecipanti ai tavoli del progetto Reggio Emilia Città Senza Barriere, cioè quello di avere a disposizione uno strumento informativo unico e completo, in grado di orientare nella complessa rete di servizi, opportunità e normative che esistono riferibili alle persone con disabilità. Oggi infatti, data la quantità dei soggetti, pubblici e privati, che offrono servizi nell’area della disabilità, è molto difficile districarsi efficacemente e ottenere informazioni puntali, rischiando talvolta di non capire a chi rivolgersi per le diverse esigenze.

“Il progetto Reggio città senza barriere, avviato tre anni fa e parte degli obiettivi di mandato, si configura come un approccio innovativo alla disabilità e alla fragilità, che ha dato importanza all’aspetto partecipativo e ha permesso di sviluppare un modello più inclusivo di città – ha detto oggi il sindaco Luca Vecchi illustrando il portale alla stampa – Il portale porta con sé un’idea nuova di politica, in cui non si prendono decisioni top-down e si fanno scelte solo all’interno delle istituzioni, ma si rendono partecipi e protagonisti gli utenti, i loro familiari, gli stakeholder. Questo non è un portale tecnico, ma un’esperienza che nasce da una logica partecipativa e che fa parte della storia di una comunità, la nostra, dalla forte cultura dei servizi e del welfare”.

“Non potevamo non essere parte di questo progetto perché la nostra mission è essere al servizio delle fasce più fragili – ha aggiunto Fausto Nicolini, direttore dell’Ausl di Reggio – Questo è un territorio capace di rendere concerti i valori di solidarietà e sussidiarietà per migliorare la vita di chi ha delle limitazioni. Il portale va inoltre la verso la nuova filosofia della salute che vuole passare da un sistema assistenziale a un sistema che mette al centro le esigenze delle persone e si basa sull’ascolto”.

“Il portale, che è uno spazio aperto e implementabile, vuole dare dei riferimenti per gestire la disabilità una condizione che solitamente arriva all’improvviso e per la quale non si è pronti”, ha aggiunto Annalisa Rabitti, presidente di Fcr e coordinatrice del progetto Reggio città senza barriere che ha illustrato i dettagli del nuovo strumento e ha sottolineato che “si tratta di una risorsa che dà risposta a ciò che i cittadini hanno chiesto rispetto al mondo della disabilità”.

La progettazione e la realizzazione del portale hanno comportato un investimento complessivo di 34mila euro, di cui 19mila sostenuti da Fcr nell’ambito del progetto comunale Reggio Emilia Città senza barriere e 15mila euro dall’Ausl. La gestione e l’implementazione dei contenuti è a capo di Fcr.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS