Insciaqquà
Benvenuto Ramadan

Serena Foracchia con velo

La nostra città ha una dimensione interculturale che rappresenta una opportunità di scambio e dialogo per tutti. Un mese di preghiera, carità e digiuno che coinvolgeranno le famiglie di religione musulmana del nostro territori”.

Con la rottura del digiuno alla fine di ogni giorno di Ramadan, l’iftar, siamo certi che le famiglie inviteranno amici -credenti e non- a condividere questo momento di festa. Anche i centri culturali islamici di Reggio Emilia stanno già invitando la cittadinanza intera a condividere questo momento.

Non ci sono frontiere e barriere politiche o sociali che ci permettano di isolarci, e per ciò stesso non c’e’ nemmeno spazio per la globalizzazione dell’indifferenza. In questo senso, ogni festa e celebrazione che si svolge nella nostra comunità, rappresenta una festa e celebrazione per tutti.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *