Uno sprint per la Mediopadana: rivoluzione viabilistica in via Makallè per creare una corsia preferenziale

Si annuncia una piccola rivoluzione, in termini viabilistici, quella che toccherà nei prossimi mesi la zona di via Makallè. Ad anticiparla è stato in sala del Tricolore l’assessore alla Mobilità Mirko Tutino, nel rispondere a una mozione del consigliere di Alleanza civica, Cesare Bellentani che chiedeva la costruzione di un’adeguata e protetta ciclopedonale sul lato ovest di viale Regina Margherita, lato polo scolastico Makallè, con idonea illuminazione.

Proposta che è stata accolta con favore dall’assessore che ha spiegato i progetti dell’Amministrazione in quella zona, non senza ricordare gli interventi già messi in campo per la sua messa in sicurezza. Tutino ha annunciato la realizzazione di due nuove rotatorie con l’obiettivo di “fluidificare” il traffico automobilistico. Una rotatoria sorgerà alla confluenza tra via Makallè e via Sforza, la seconda alla confluenza tra via Makallè e viale Regina Margherita. L’intervento è già stato progettato e l’intenzione dell’Amministrazione è quello di appaltarlo prima del mese giugno.

“Con queste due rotatorie – ha spiegato l’assessore – sarà possibile ripristinare il doppio senso di marcia in via Makallè, togliere quindi il traffico d’attraversamento da Santa Croce e velocizzare il transito di chi è diretto verso la Mediopadana”.

Tutino ha aggiunto che si tratta di un “intervento complementare all’apertura di viale Ramazzini: nel momento in cui si farà, in senso est/ovest, passare traffico su quella arteria sarà necessario ridurre la pressione su viale Regina Margherita”. La riapertura del doppio senso di marcia su via Makallè – ha concluso Tutino – “genererà una piccola rivoluzione nel traffico della zona e del quadrante. Parallelamente a questo intervento verrà rifatta la ciclopedonale sul lato ovest di via Makallè”. La mozione presentata dal civico Cesare Bellentani è stata approvata all’unanimità dal Consiglio comunale. Positive le reazioni dell’opposizione con Bellentani che ha “accolto con piacere gli interventi annunciati dall’assessore”. Sulla stessa lunghezza d’onda il 5 Stelle Gianni Bertucci che ha tuttavia sollecitato la “riduzione del traffico veicolare”, come la consigliera civica Cinzia Rubertelli che ha insistito sulla necessità di sgravare dal traffico la zona di via Makallè.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

One Response to Uno sprint per la Mediopadana: rivoluzione viabilistica in via Makallè per creare una corsia preferenziale

  1. Sciaffuso 9 maggio 2018 at 15:13

    A parte il fatto che si può immaginare che costerà cinque o sei volte quello che spenderebbe un privato, tecnicamente sembra una cosa intelligente e giusta da fare.