Per favore, basta con supereroi, mummie e alieni

locandinaWonder Woman

Regia: Patty Jenkins

Top star: Robin Wright

USA 2017

Non che ci sia molto da pretendere da uno dei supereroi Dc più insipidi di sempre. Ma come si fa a rimanere seri vedendo Wonder Woman farsi strada con bracciali magici, scudo e spada tra le linee naziste, in piena seconda Guerra Mondiale, alla ricerca del dio Ares? Va detto che insieme all’involontariamente divertente trova spazio anche il volutamente divertente, generato dallo sguardo candido dell’amazzone catapultata nel mondo reale (e maschile), dopo aver vissuto fin dalla nascita su un’isola di sole donne. Ma può durare 2 ore 20 minuti una roba del genere?

***

Spider Man: Homecoming

Regia: John Watts

Top star: Tom Holland, Robert Downey Jr, Michael Keaton, Marisa Tomei

USA 2017

Bene, perbacco. Quindi l’Uomo Ragno, il nuovo Uomo Ragno, è un ragazzino super intelligente e vagamente nerd, in piena epoca social, non troppo sveglio a dire il vero, visto che in due ore di film tre persone scoprono il suo alter ego. La mitica zia May è una milf, il tutor è Tony Stark-Iron Man, il cattivone di turno è l’ex Batman Michael Keaton, qui in versione avvoltoio. Ma del resto vale tutto, è un reebot, ovvero un colpo di spugna a quanto visto fino a ieri al cinema sull’Uomo Ragno. Ci siamo dimenticati qualcosa?

Qualche dato: il film è il centesimo negli ultimi tre mesi sui supereroi dei fumetti, il trentesimo nelle ultime due settimane sull’Uomo Ragno, il decimo negli ultimi tre giorni con un Peter Parker diverso. Sì, ci sono le battute, sì non si prende troppo sul serio, sì ci sono un paio di scene spettacolari. Però basta, per favore, non se ne può più. E’ sempre lo stesso film, cambia solo il super protagonista.

***

Alien: Covenant

Regia: Ridley Scott

Top star: Michael Fassbender

USA 2017

E così siamo arrivati al sequel del prequel della saga di Alien, che finisce proprio allo stesso modo del primo Alien. Giusto? Boh, fondamentalmente chissenefrega, se per vedere entrare in scena il mostro spaziale occorrono tre quarti d’ora di filosofia, è chiaro che non si possa chiedere allo spettatore di rimanere concentrato. Qualche bella sventrata c’è. Ma da sua maestà Ridley Scott è lecito attendersi perlomeno qualcosa di interessante. Oppure un altro film, se non ha più nulla da dire su Alien.

***

La Mummia

Regaia: Alex Kurtzman

Top Star: Tom Cruise, Russell Crowe

Titolo originale: The Mummy

USA 2017

Dunque, vediamo: se Alien Covenant è il sequel del prequel del primo Alien, La Mummia 2017 è un semplice remake (ma con parecchie licenze poetiche) della Mummia del 1999, a sua volta remake del capostipite datato 1932. Insomma, è un bi-remake con variazioni sul tema, incredibilmente meno spettacolare di quello di 18 anni fa. Negli USA i cinepanettoni non esistono. Però esistono i polpettoni fantasy-action, tipo questo, in cui si butta dentro tutto quello che si può: dalla mummia maledetta ai templari, passando per il dottor Jekill-mister Hyde, senza dimenticare la scazzottata tra il gladiatore Russel Crowe e Tom Cruise (ma siamo sicuri che sia lui? Che cos’ha la sua faccia?). Complimenti a tutti, proprio un bel filmettino.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS