Depero, il mago

depero-se-la-pioggia-fosse-di-bitter-campari“Quando vivrò di quello che ho pensato ieri, comincerò ad avere paura di chi mi copia”: la Magnani Rocca si accende dei colori dello Splendore Geometrico e Meccanico.

In continuità con i percorsi di studio delle iniziative precedenti, la Fondazione propone una antologia di Fortunato Depero, futurista dinamico e poliedrico, innovatore e instancabile contestatore.

Depero (1892-1960) è stato infatti, alla pari di Marinetti, Boccioni, Balla e Carrà, tra coloro che hanno rovesciato il linguaggio nei primi decenni del Novecento, ridicolizzato e condannato la cultura tradizionale e accademica, obsoleta e passiva. Le opere dell’artista hanno attraversato le più svariate discipline: teatro, pittura, scultura, design, ed è proprio il carattere sperimentatore ad emergere, perché Depero ha saputo portare vero impulso innovativo in ogni campo, applicando il principio futurista di aggressione e penetrazione di ogni aspetto quotidiano per “rendere e magnificare la vita odierna”. Ha modificato l’immagine della pubblicità, ideato una nuova estetica dell’arredamento, disegnato scenografie e costumi, trasformato l’artigianato attraverso la produzione di coloratissimi arazzi, infine rinnovato la tipografia e la grafica.

fortunato-depero-il-re-di-denariLa mostra analizza nelle ultime stanze il periodo americano di Depero, trasferitosi a New York nel 1928: insegne pubblicitarie, scenografie plastiche mobili. La sezione conclusiva del percorso si concentra su Rovereto e la sua Casa d’Arte Fortunato Depero, alla quale l’artista lavorò gli ultimi anni della sua vita e che aprì pochi mesi prima della sua morte, che avvenne il 29 novembre 1960.

La selezione dei lavori contribuisce a delineare il profilo di un autore dalle molteplici sfaccettature. Fortunato Depero, come un mago, grazie ad una creatività inesauribile, ha saputo dare “scheletro e carne all’invisibile, all’impalpabile, all’imponderabile, all’impercettibile” (Manifesto Ricostruzione Futurista dell’Universo, G.Balla, F.Depero).

depero-architettura-sintetica-di-uomo-1888

Anna Vittoria Zuliani

Depero il Mago

18 marzo – 2 luglio 2017

A cura di Nicoletta Boschiero e Stefano Roffi

Fondazione Magnani Rocca

Mamiano di Travesetolo (PR)

www.magnanirocca.it

 

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>