Lumen. Nino Migliori e il Compianto

migliori2Le immagini di Nino Migliori (Bologna, 1926), esposte nell’oratorio della Chiesa di Santa Maria della Vita, rendono finalmente giustizia ad un’opera qui collocata, una delle più straordinarie e sottovalutate: il Compianto sul Cristo Morto di Niccolò dell’Arca. Il complesso statuario è stato modellato dall’autore nella seconda metà del 1400, e possiede una carica espressiva ineguagliabile. La sua fattura in terracotta, un materiale considerato povero e decisamente subordinato al marmo, non ha concesso all’opera il dovuto spazio nella Storia dell’Arte.

Nino Migliori ci aiuta a guardare meglio il Compianto, ad osservare da vicino le figure cariche di drammaticità, ad avvertire la disperazione del tragico momento rievocato. Le figure femminili sembrano urlare di dolore e si contorcono spasmodicamente, si percepisce un vuoto improvviso che è vuoto fisico, quello lasciato tra le figure. Il fotografo ha affrontato il dramma dell’opera delicatamente, con rispetto, illuminandola con le fiamme di poche candele. Poco importa se il metodo non sarebbe bastato per ottenere immagini perfettamente nitide, per rilevare ogni piccolo difetto della superficie.

La pellicola in bianco e nero smaterializza le figure, che sono tanto vere da sembrare di carne; l’autore supera così il “limite” del materiale, si concentra sulle sue straordinarie forme. La luce delle candele proviene dall’alto, come nei dipinti del Carraccio,  trascende l’insieme scultoreo e lo rende visione.

migliori1

Lumen” è un progetto che Migliori porta avanti da tempo, che ha fatto tappa al Cristo Velato della Cappella Sansevero di Napoli, al monumento funebre a Ilaria del Carretto di Lucca, alle formelle dell’Antelami del Battistero di Parma e ai leoni stilofori e alle metope del Duomo di Modena, e del quale ora fanno parte i 34 scatti esposti in Santa Maria della Vita.

Il fotografo ha indagato i soggetti entro le proprie inquadrature con perizia scientifica ed estremo rispetto. Le immagini che sono il frutto di questo complesso processo coinvolgono profondamente: la delicata luce che accarezza le superfici e esalta la drammaticità delle figure aiuta a provare nei loro confronti una fortissima empatia.

Anna Vittoria Zuliani

20 gennaio – 23 aprile 2017

Nino Migliori

Lumen – Il Compianto di Niccolò dell’Arca

Complesso Monumentale di Santa Maria della Vita, Bologna

curatore Graziano Campanini

apertura: da martedì a domenica 10.00 – 19.00

 

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS