Storie di campioni – Rafael Nadal, il guerriero

Stefania Chieppa

Quando nel tennis si parla di dedizione, umiltà,spirito di sacrificio e voglia di lottare ogni punto non si può che fare riferimento ad un campione come Rafael Nadal. Il maiorchino è un esempio di come nel tennis , anche se non si ha un gioco stilisticamente perfetto come Roger Federer, si possa diventare un grande giocatore.

Attualmente “Rafa” è il numero 2 al mondo ( già numero uno dal 2008 al 2009 e dal 2010 al 2011) ma si è confermato il “Re” incontrastato sulla terra battuta dopo la vittoria all’ultimo Rolland Garros ( ben 7 titoli in questo Grand Slam e 11 totali), superando il record di Bjon Borg. Questo ragazzo,nonostante abbia solo 26 anni, è maturato molto in fretta e già all’età di 14 anni aveva le idee ben chiare per poter diventare un vero professionista, come afferma lo zio e coach Toni Nadal. Le sue grandi qualità sono sicuramente la forza fisica e mentale che però senza il durissimo lavoro non porterebbero a nulla. Lo spagnolo è l’emblema di come non basti saper giocare bene, certo il suo tennis non sarà cosí appariscente ma il suo talento lo si riscontra guardando come affronta ogni quindici. Non si preoccupa molto del suo avversario ma la sua concentrazione è focalizzata sul punto, il saper imporre il proprio gioco, con la stessa grinta e l’elevatissima intensità sono doti che quasi nessuno ha. Molti pensavano che Rafa potesse dare grossi risultati solo sulla terra,ma ha smentito tutti migliorando continuamente il suo tipo gioco, riuscendo a conquistare diversi titoli su tutte le superfici… Solo chi ha un grande talento è in grado di fare!

Io ho avuto la fortuna di conoscerlo e ho potuto osservarlo molto attentamente da vicino e vi posso assicurare che come si prepara lui prima dell’ingresso in campo non c’è nessuno…è una vera “macchina da guerra”. Ogni volta che viene annunciato il suo nome per l’entrata in campo, Nadal si fa attendere sempre un po’ piú degli altri perché ha dei rituali,fatti da gesti sempre ripetitivi, lo stesso avviene in campo…lo si puo’ intuire da come sistema le bottiglie di acqua, o da come si aggiusta i capelli,i calzini e i pantaloncini! Le qualità di Rafa in campo sono riconosciute da tutti i suoi avversari, ma quello che colpisce di piu’ è il suo comportamento al di fuori del rettangolo di gioco. È davvero impressionante l’umanità che ha nei confronti delle persone, è sempre disponibile nello scambiare qualche parola o nel firmare autografi ai suoi fans, ma è il suo modo di porsi che lo contraddistingue, nonostante la sua grande popolarità ha sempre un’ approccio di una persona semplice e umile

Sicuramente un gran merito va riconosciuto alla sua famiglia sempre molto presente, che ha creduto in lui sin dall’inizio, la conferma arriva anche dal fatto di aver deciso di essere allenato dallo zio con il quale ha un ottimo rapporto e sul quale sa di poter contare sempre. Inoltre negli ultimi anni é spesso accompagnato dalla fidanzata Xisca, una ragazza molto semplice e dolce, che lo supporta senza essere mai invadente. Un’ulteriore conferma della stima che riscuote nel suo paese è stata la scelta da parte della Spagna di affidare a Rafa il ruolo di portabandiera nelle prossime Olimpiadi di Londra, quale simbolo della propia nazione. Avere un campione come Rafa nel mondo tennistico è qualcosa di unico perchè i giovani d’oggi che vogliono intraprendere questa carriera lo dovrebbero emulare capendo che in questo sport chi non possiede un talento tecnico può emergere con il duro lavoro.

È bello comunque poter avere al vertice della classifica mondiale grandi giocatori con caratteristiche diverse come Rafael Nadal, Roger Federer e Novak Djockovic che negli ultimi anni si contendono il trono, rendono incerto ed emozionante l’esito dei vari tornei. Per adesso Roger detiene piú titoli a livello di Grand Slam, ma Rafa potrebbe raggiungerlo vista la sua giovane etá…certo il fatto che il suo gioco sia molto dispendioso lo obbliga ad avere una condizione fisica sempre ai massimi livelli… Ma sicuramente lo vedremo al vertice ancora per molti anni!

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Warning: Unknown: write failed: No space left on device (28) in Unknown on line 0

Warning: Unknown: Failed to write session data (files). Please verify that the current setting of session.save_path is correct (/tmp) in Unknown on line 0